Ristrutturare il tuo appartamento iniziando con il piede giusto.Altri 5 consigli.

Nel precedente articolo https://spazioristrutturazione.it/5-consigli-ristrutturazione/  ho iniziato a darti 5 consigli per iniziare a ristrutturare il tuo appartamento.[…]

In sintesi i primi 5 consigli per ristrutturare.

1.La prima cosa che devi fare quando hai deciso di ristrutturare il tuo appartamento è chiamare subito un tecnico e non subito l’impresa.

2.Devi, per prima cosa, avere un progetto chiaro e sulla base di questo fare un Computo Metrico preciso.

3.Accertati con il tuo tecnico che tutte le norme urbanistiche, previdenziali, sulla sicurezza ecc… siano rispettate.

4. Fai fare almeno tre preventivi presentando a tutte le ditte lo stesso Computo Metrico.

5.Fai sempre dei piccoli contratti sia con l’Impresa che con il tecnico.

Prima di procedere con gli altri consigli ti ricordo anche di valutare l’opportunità di usufruire del Bonus per ristrutturare . E’ contenuto nel testo ufficiale di Legge di Bilancio 2018, in vigore dal 1° gennaio 2018. A partire dal 1° gennaio 2018 e fino al 31 dicembre sarà possibile beneficiare della detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute entro il limite di 96.000 euro di spesahttps://www.informazionefiscale.it/bonus-casa-2018-ristrutturazioni-detrazione-agevolazioni-novita-cosa-cambia.

Arrivati a questo punto si parte con i lavori.

cantiere

 

Sesto consiglio.

Se sei in un condominio avvisa l’amministratore della data di inizio dei lavori .Metti nella bacheca condominiale un avviso scusandoti con i condomini del disturbo arrecato e indicando le date di inizio e quella presunta di fine lavori.Metti anche la ricevuta del permesso (CILA) presentato al Comune.

Cerca di fare i lavori più rumorosi la mattina fino massimo all’una. Per esempio le demolizioni la mattina e nel pomeriggio il carico dei calcinacci.

Pretendi dalla ditta la pulizia immediata dell’ingresso e delle scale non appena si sporcano e fai foderare con cartone l’ascensore nel caso venga concesso di utilizzarlo per caricare i materiali.

Settimo consiglio.

Sarebbe buona norma, prima di iniziare i lavori, fare fotografie degli spazi comuni di passaggio (androne, scale, ascensore) per documentare lo stato dei luoghi . Potrebbero tornare utili in caso di danni reclamati dal condominio soprattutto nei confronti della ditta che dovrà ripararli.Stessa cosa dovrebbe farsi , se possibile,con l’appartamento sottostante.

In ogni caso accertati se la ditta ha stipulato un’assicurazione .

Ottavo consiglio.

Se la casa è piena di mobili è un vero problema soprattutto se si deve ristrutturare l’intero appartamento. Certo fare un trasloco e pagare l’affitto in un magazzino è una spesa. Considera però che lavorare con i mobili in mezzo spostandoli di continuo da un lato all’altro o da una stanza all’altra rallenta molto il lavoro.Molte ditte chiedono giustamente un supplemento e scaricano la responsabilità per eventuali danni.

Se la ristrutturazione coinvolge l’intero appartamento ti consiglio di valutare l’opportunità di trasferire i mobili in un magazzino per il tempo necessario.Ti consiglio di inserire una penale nel caso del protrarsi dei lavori oltre la data stabilita di fine lavori. Ovviamente il ritardo deve essere imputabile alla ditta.

Se l’appartamento lo consente, ma è una soluzione di ripiego,  puoi pensare di dividere la ristrutturazione in due fasi disponendo tutti i mobili in una o  due  stanze; completi una parte, sposti i mobili e fai i lavori nell’altra.

Quasi tutte le ditte sono contrarie!

Nono consiglio.

Può capitare che si presentino, nel corso dei lavori, problemi che comportino lavori non previsti. In questo caso, prima di effettuare il lavoro, devi pretendere un preventivo scritto. Si eviteranno discussioni nel conteggio finale!

Ogni due-tre settimane la ditta dovrebbe farti uno stato d’avanzamento lavori da controllare con il tuo tecnico. Questo ti consentirà di tenere sotto controllo l’andamento dei lavori con i tempi e la spesa previste e di non pagare più del lavoro svolto.

Decimo consiglio.

I lavori sono terminati. Fatti dare dalla ditta tutte le certificazioni relative agli impianti istallati e dal Tecnico la fine lavori con il nuovo accatastamento.

Non pagare finchè non hai in mano queste documentazioni!

 

Ogni argomento sarà  approfondito nei successivi articoli.

Non esitare a chiederci chiarimenti e darci suggerimenti. Ogni tuo commento è per noi prezioso e indispensabile per la vitalità del nostro blog ed è il benvenuto.

Grazie per l’attenzione.Alla prossima!

ad majora semper!

VISITA ANCHE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E METTI MI PIACE      https://www.facebook.com/studiotecnicospaccasassi/.

ISCRIVITI AL BLOG IN FONDO ALLA HOMEPAGE E AVRAI SUBITO GLI AGGIORNAMENTI E I NUOVI ARTICOLI.

Homepage

 

Un pensiero su “Ristrutturare il tuo appartamento iniziando con il piede giusto.Altri 5 consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.