Lo sai che la tua casa potrebbe essere più inquinata dell’ambiente esterno?

Quando ho letto che la casa, dove uno pensa di essere protetto e al sicuro, potrebbe essere più inquinata dell’ambiente esterno sono rimasto sorpreso e ho cominciato a riflettere e ad indagare meglio.

persone con maschere antigas

Ho pensato che per inquinata si intendesse una casa vecchia, umida, malsana.

E invece no. Stiamo parlando dei nostri moderni edifici, anche nuovi di zecca.

Da studi fatti dall’Organizzazione mondiale della Sanità è emersa questa realtà: che la nostra casa è inquinata.

E in effetti basta rifletterci per capirlo.

Cos’è che può provocare inquinamento in una nuova e moderna abitazione?

Il fatto che non si costruisce più con materiali naturali, cattive abitudini  e l’invasione di congegni elettromagnetici.

A questo punto mi sono domandato:ma se la casa è già costruita cosa posso farci?

Certo se dovessi iniziare una costruzione da zero potrei addirittura scegliere il terreno, l’orientamento e la posizione giuste e utilizzare i materiali da costruzione e gli accorgimenti per gli impianti più idonei.

Però è anche vero che nel momento in cui decido di ristrutturare posso fare molto per correggere gli errori.

Alcune delle cause che rendono una casa inquinata sono da individuarsi :

-negli isolamenti artificiali , nelle vernici, diluenti, laccature, impregnanti

-nei rivestimenti di pareti e soffitti e più in generale da tutte quelle sostanze di derivazione petrolchimica di cui neanche ci rendiamo conto.

-nella scarsa ventilazione degli ambienti dovuta anche all’uso di materiali non traspiranti che non permettono scambio d’aria  e libera uscita dei vapori.

-presenza di fumi generati dalla combustione del tabacco, l’impiego di deodoranti e l’uso eccessivo di prodotti per l’igiene

materiali e tessuti sintetici per l’arredo

Se ci pensi bene passiamo molte ore della nostra giornata chiusi in edifici e ne respiriamo l’aria, soprattutto la notte, quando le nostre difese sono più passive.

“Se per te la casa non è soltanto un rifugio” è il nostro motto.

Infatti è molto più di un rifugio.

E’ innanzitutto il luogo dove nasce e cresce la famiglia e che conserva i ricordi di una vita.

Rappresenta e svela l’identità di chi ci abita.

E poi è la nostra terza protezione dopo la pelle e gli abiti.

Dobbiamo quindi averne considerazione e cura.

In sostanza questa terza pelle è la muratura e dovrebbe essere :

traspirabile:cioè avere la capacità di essere attraversata dall’aria

igroscopica:cioè capace di assumere e cedere vapore acqueo

porosa:è la presenza di vuoti nel materiale ed è relativa alle altre due caratteristiche.

Tu mi dirai: e che ne so io come è fatta la mia muratura?E soprattutto cosa posso farci ora?

Niente paura perchè generalmente i mattoni o i forati con i quali sono fatte le tamponature grossomodo  vanno bene: il problema sono i rivestimenti e su quelli, nel momento che ristrutturi, puoi fare molto.

In sostanza i principi che dobbiamo adottare quando ristrutturiamo casa e vogliamo farlo nel modo più salubre possibile sono:

usare materiali naturali e igroscopici che permettano la traspirazione al vapore e la naturale regolazione dell’umidità nell’ambiente.

progettare gli impianti sopratutto di riscaldamento ed elettrici nel modo opportuno.

colori, luce, illuminazione devono essere il più naturali possibile.

-prevedere protezione da rumori e vibrazioni

-attenzione all’arredamento e all’uso di tinteggiature e vernici impiegando materiali bio-ecocompatibili.

-occhio al comfort degli ambienti per disposizione, forma, orientamento, illuminazione e microclima.

Questo articolo vuole essere soltanto un’introduzione ad un argomento e ad un modo di affrontare la ristrutturazione ancora molto poco sentito.  

Eppure decidere di ristrutturare la propria casa è un passo importante che implica un dispendio notevole di energie psico-fisiche ed economiche.

Bisogna farlo nel modo migliore possibile!

Come dico negli articoli iniziali di questo blog decidere di ristrutturare la propria casa è un passo importante che implica un dispendio notevole di energie psico-fisiche ed economiche. Non si può sbagliare! Gli errori potresti tenerteli chissà per quanti anni ancora e potrebbero costarti molto più di quanto hai speso.

NEI PROSSIMI ARTICOLI APPROFONDIRO’ QUESTI ARGOMENTI PERCIO’ SE SEI INTERESSATO ISCRIVITI AL BLOG

spazio ristrutturazione

 

Non esitare a chiederci chiarimenti e darci suggerimenti. Ogni tuo commento è per noi prezioso e indispensabile per la vitalità del nostro blog ed è il benvenuto.

Grazie per l’attenzione.Alla prossima!

ad majora semper!

VISITA ANCHE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E METTI MI PIACE      https://www.facebook.com/studiotecnicospaccasassi/.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.